Calabria, quattro speleologi bloccati in una grotta: interviene il soccorso Alpino

CERCHIARA DI CALABRIA – Quattro speleologi sono confinati in una grotta, a causa di onda di piena improvvisa.

Il Soccorso Alpino e Speleologico sta intervenendo proprio in questi momenti in Calabria, nell’Abisso del Bifurto, dove una forte ondata improvvisa ha reso impossibile l’uscita dalla grotta per un gruppo di quattro speleologi.

Un quinto membro del gruppo è fortunatamente riuscito ad uscire dall’abisso proprio pochi istanti prima dell’onda, dando poi l’allarme circa alle 16:30.

Come riporta Repubblica, sul posto stanno operando diverse squadre del Soccorso Alpino e Speleologico, mentre stanno convergendo sul posto numerose altre unità del CNSAS specializzate in operazioni speleologiche e speleosubacquee.

Stando alle prime informazioni i quattro sarebbero riusciti a ripararsi in un ramo secondario dell’abisso e fin ora sono in buone condizioni di salute, nonostante l’impossibilità di uscire.

L’Abisso del Bifurto, noto anche come “Fossa del Lupo”, è un profondissimo inghiottitoio che scende in verticale per 683 metri, e si trova nel comune di Cerchiara di Calabria (Cs).

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: