Sara Gama e l’articolo sul TPI, avete rotto il ca..lcio

L’attenzione di buona parte del mondo sportivo italiano è rivolta verso le Azzurre, campionesse che giocano per la nazionale di calcio femminile. Ancora una volta attraverso lo sport è possibile ottenere non solo uno spaccato del mondo e della società, ma anche della nostra povera, triste e retrograda italia.

Premettendo il fatto che non condivido assolutamente l’affermazione di Giulio Cavalli sul TPI, che, cito:”viene quasi voglia di ringraziare i calciatori maschi per avere fallito la qualificazione ai mondiali, se questo dovesse servire a puntare l’attenzione sulla nazionale di calcio femminile ma soprattutto sulla battaglia (giustissima) delle donne di essere professioniste nello sport esattamente come gli uomini.” dal momento che, esattamente per questo motivo, non bisogna necessariamente e puntualmente fare di ogni evento una lotta di genere, di classe o di consapevolezza di minoranze.

Estendendo il discorso: se viene eletto un sindaco, un deputato, se viene scelto un amministratore d’azienda, l’interesse è nei risultati prodotti e che faccia bene il suo lavoro. Non su chi li ha prodotti, ad un cittadino, un impiegato, non gliene frega un cazzo se il suo capo o il suo rappresentante è uomo, donna, trans, omosessuale eccetera, vuole stare, vivere, lavorare meglio. “Battaglie” stupide che che una certa sinistra in Italia sta prendendo.

In sostanza, se la nazionale di calcio femminile vince è perché merita e si, sono un orgoglio, ma per lo stesso identico motivo per cui lo è quella maschile e lo è qualsiasi sportivo di livello, indifferentemente dal luogo di provenienza, dal sesso o dai costumi sessuali, per cui cari giornalisti, smettetela con queste pippe.

Se volete fare un articolo di sport. La “lotta”, quella vera, si fa in altri modi.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: