Detenuta con l’accusa di spionaggio a Teheran, l’accusa è di aver tentato di rovesciare il regime iraniano

Nazanin Zaghari-Ratcliffe, cittadina anglo-iraniana in carcere a Teheran da oltre tre anni con l’accusa di spionaggio, ha interrotto lo sciopero della fame iniziato due settimane fa per protestare contro la sua detenzione. Lo riporta la Bbc. Anche il marito, Richard, ha ricominciato a mangiare. “E’ una buona notizia che abbia deciso di interrompere. Mi sento sollevato, era dura per me, ma credo fosse più dura per lei”, ha detto. Zaghari-Ratcliffe, dipendente della fondazione Thomson Reuters e diventata cittadina britannica dopo il matrimonio, era stata fermata all’aeroporto di Teheran nell’aprile 2016 mentre viaggiava con la figlia. In seguito, era stata condannata a cinque anni con l’accusa di aver pianificato il “rovesciamento” del governo iraniano. Lei ha sempre negato e i tentativi di soluzione diplomatica del caso finora sono falliti. Lo scorso marzo il ministro degli Esteri britannico, Jeremy Hunt, le ha accordato la protezione diplomatica, ma i funzionari iraniani non riconoscono la doppia nazionalità.

Fonte Ansa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: