Poliziotta salva immigrato irregolare dal suicidio: “sono costretto a spacciare per vivere”

Tenta di suicidarsi da un ponte dell’A13 gridando “Sono io che comando” ma è stato prontamente salvato da una poliziotta che non si è fatta trovare impreparata.

L’uomo, marocchino trentatreenne, minaccia di suicidarsi ma viene tratto in salvo dalla Polizia Stradale grazie all’intervento di una poliziotta tarantina: Luana Varlaro, attualmente in servizio nella Polstrada. Riporta Taranto Buonasera che l’agente ha operato nel cestello di una gru dei Vigili del Fuoco a settanta metri di altezza.

L’uomo era visibilmente ubriaco e sotto effetto di cocaina, urlava: “Lo Stato tratta male gli immigrati, sono costretto a spacciare per sopravvivere” e di avere grossi problemi in famiglia.

L’autostrada A13 è rimasta chiusa per un’ora, ma subito dopo il salvataggio l’individuo è stato portato in ospedale per i consueti accertamenti.

Gli agenti della Polizia Stradale hanno scoperto che l’uomo risulta irregolare sul territorio italiano e con precedenti giudiziari. Successivamente nei del ponte sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco e i Carabinieri.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: