El Chapo nel processo: “Pregiudizi su di me”. Condannato il narcos

Il processo di El Chapo è finito. È stato condannato all’ergastolo più altri 30 anni.

Finisce così il lungo processo di Joaquin “El Chapo” Guzman grazie ad un giudice federale aNew York.

Il suo corso giudiziario iniziò con il suo arresto in Messico 2016 e la sua successiva estradizione negli Stati Uniti, già a Febbraio il narcos era stato giudicato colpevole da una giuria composta da 10 capi d’accusa.

Proprio Joaquin prende la parola prima della sentenza dicendo che gli è stato negato un giusto processo e si è lamentato delle condizioni carcerarie legate al suo duro isolamento, infatti secondo il venditore di morte il caso è stato “macchiato” dai pregiudizi dei giurati, che secondo il suo avvocato hanno letto impropriamente la copertura dei media venendone condizionati. L’avvocato difensore ha rilanciato la richiesta di un nuovo processo per il signore della droga.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: