Parliamo Di Bibbiano. Cosa sta succedendo

Un caso vergognoso dal punto di vista etico, umano e morale prima e legislativo poi. Si perchè perfino la legalità viene dopo quando si parla di bambini che soffrono e ai quali vengono eseguite torture incredibili ed inimmaginabili. Purtroppo però non è così. Non sono inimmaginabili e sono, crudelmente reali.

Ma cosa è successo e cosa succede a Bibbiano? Andiamo con ordine

Appena un mese fa sono iniziate le indagini su un presunto sistema criminale e disgustoso che minava a sottrarre bambini alle famiglie e poi manipolarne l’affidamento in cambio di soldi.

I Carabinieri di Reggio Emilia il 27 giugno hanno messo agli arresti domiciliari 18 persone, tra cui lo stesso sindaco della città, il quale è appartenente al Partito Democratico, questo sta scatenando sui social una shitstorm nei confronti di personaggi che sono etichettati come “sinistra” in Italia, come Saviano, Parenzo, Fazio ecc..

Come se l’indagine fosse rivolta nei loro confronti. Il mistero dell’ignoranza e degli analfabeti funzionali in Italia.

Ma torniamo al punto.

L’indagine è stata nominata “Angeli e Demoni” e, come riporta anche Skytg24, riguarda un presunto e illecito “sistema Bibbiano” di gestione dell’affidamento dei minori: l’ipotesi è che una rete di funzionari pubblici, assistenti sociali, medici e psicologi – tutti gravitanti attorno ai servizi sociali dell’Unione Val d’Enza, un consorzio di sette comuni nel Reggiano – abbia manipolato le testimonianze dei bambini e cercato sistematicamente di sottrarre i piccoli a famiglie in difficoltà per affidarli, dietro pagamento, ad amici o conoscenti.

Dopo gli arresti sono stati resi noti particolari riguardo a presunte pratiche poste in essere dagli indagati con lo scopo di creare “prove” da utilizzare contro i genitori naturali, sempre secondo Skytg24, l’uso di una “macchinetta della verità” a impulsi elettromagnetici per indurre nei piccoli falsi ricordi, i disegni modificati a sfondo sessuale. Nel primo caso, è poi emerso, si trattava in realtà di un apparecchio utilizzato in psicoterapia per mandare ai pazienti stimoli acustici e tattili e non di una macchina per l’elettroshock.

Secondo l’ipotesi degli inquirenti, i bambini erano inseriti in un percorso di cura gestito dalla onlus “Hansel e Gretel”, un centro privato specializzato in abusi su minori gestito da Claudio Foti (psicoterapeuta poi scarcerato) e da Nadia Bologni, moglie di Foti.

Altra breve digressione sulla cooperativa “Hansel e Gretel ” che e stata finanziata dal Movimento cinque stelle, che ora attacca ed inveisce per fini politici il PD, del resto la realpolitik è anche questo, ma non fa trapelare da suoi social la sua “colpevolezza” per la vicenda. Ma si sa, ciò che succede e ciò che ci viene detto non sempre è corrisposto.

Torniamo agli indagati, ci sono: la dirigente dei servizi sociali dell’Unione Val D’Enza, Federica Anghinolfi, e l’assistente sociale Francesco Monopoli, che avrebbero gestito tutto il sistema di affido illecito dei bambini ed il sindaco Andrea Carletti che, non è però coinvolto in crimini contro i minori, ma questo non lo rende un santo in quanto è indagato per abuso d’ufficio e falso: avrebbe infatti «omesso di effettuare una procedura a evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di psicoterapia che aveva un importo superiore a 40mila euro», da cui sarebbe scaturito «un ingiusto vantaggio patrimoniale al centro studi Hansel e Gretel». Ed infatti la onlus “Hansel e Gretel” avrebbe ricevuto dal Comune circa 135 euro per ogni singola seduta di psicoterapia,nonostante la media sia “di 60-70 euro e nonostante il fatto che l’Asl potesse farsi carico gratuitamente del servizio”. Il danno economico si attesta infatti sui 200mila euro.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: