Federico Salvini sulla moto d’acqua della Polizia. E quindi?

In un modo o nell’altro si parla sempre di lui, ultimo il caso del figlio sulla moto d’acqua della Polizia di Stato. C’è gente, o meglio, omuncoli depensanti capaci solamente di vomitare slogan, che hanno il barbaro coraggio di dire “e quindi?” e quindi è stato aggredito in giornalista affinché non riprendesse, e quindi quelli sono soldi nostri, e quindi magari i mezzi delle Forze dell’Ordine appartengono alle Forze dell’Ordine e servono alla sicurezza collettiva, non al divertimento del figlio di un Ministro.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: