Arcivescovo: “Coronavirus è colpa dell’aborto e dei matrimoni gay”

Secondo l’arcivescovo Carlo Maria Viganò, il Coronavirus sarebbe una punizione di Dio contro i peccati, tra cui aborto, eutanasia e “l’orrore del cosiddetto matrimonio omosessuale, la celebrazione della sodomia e delle peggiori perversioni”.

L’estratto di questa intervista è tratto dal giornale cattolico The Remnant, ripresa in Italia dal sito Corrispondenza Romana.
Secondo l’arcivescovo infatti, il virus ha suscitato “lo sdegno di Dio” attraverso i peccati “commessi dalle società, dalle Nazioni.

Tra “le cause”, secondo la personalissima versione del clerico, ci sono: “L’aborto, che anche durante la pandemia continua a uccidere bambini innocenti; il divorzio, l’eutanasia, l’orrore del cosiddetto matrimonio omosessuale, la celebrazione della sodomia e delle peggiori perversioni, la pornografia, la corruzione dei piccoli, la speculazione delle élites finanziare, la profanazione della domenica…

Il Signore è Padre amorevolissimo perché ci insegna come dobbiamo comportarci per meritare l’eternità beata del Cielo, e quando col peccato disobbediamo ai Suoi precetti, non ci lascia morire, ma ci viene a cercare, ci manda tanti segnali – talvolta anche severi, com’è giusto – perché ci ravvediamo, ci pentiamo, facciamo penitenza e riacquistiamo l’amicizia con Lui. Sarete miei amici, se farete quel che Io vi comando. Mi pare che le parole del Signore non diano adito ad equivoci”.

Quando gli viene posta la domanda su eventuali colpe della Chiesa, Viganò risponde: “La Chiesa è in sé sempre, indefettibilmente santa, poiché essa è il Corpo Mistico di Nostro Signore, e sarebbe non solo temerario, ma blasfemo anche solo pensare che la divina istituzione che la Provvidenza ha posto in terra come dispensatrice della Grazia ed unica arca di salvezza possa anche minimamente essere imperfetta”.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: