Conferenza Conte: cosa ha detto il Premier

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, attraverso una diretta per informare i cittadini delle prossime misure per contenere la pandemia del Coronavirus dice: “Se allentassimo le misure gli sforzi sarebbero vani.

Mi dispiace personalmente che queste misure cadono a Pasqua, una festa tanto cara a noi italiani una fase 2, di allentamento graduale, che è la convivenza con il virus. Poi ci sarà la fase 3, l’uscita dell’emergenza, della ricostruzione, del rilancio.

Non siamo nelle condizioni di dire che il 14 aprile allenteremo le misure. Quando gli esperti ce lo diranno, entreremo nella fase 2. In questo momento non siamo nella condizione di poter allentare le misure restrittive e alleviare i disagi e risparmiarvi i sacrifici a cui siete sottoposti”.

Quale è la novità del dpcm che proroga le misure?

“Sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati ma anche le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non, all’interno degli impianti sportivi di ogni tipo”

Non abbiamo affatto autorizzato l’ora del passeggio coi bambini. Abbiamo solo detto che quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l’accompagno di un bambino. Ma non deve essere l’occasione di andare a spasso e avere un allentamento delle misure restrittive.

È certo in un’intervista alla Nove che non ritengo di dover rimanere seduto su questa poltrona vita natural durante. Ovviamente mi attengo all’orizzonte di una legislatura, ma poi rimetto alle forze della maggioranza le valutazioni, confido che si possa lavorare anche per la ricostruzione, questo sì.

Sul Mes

Il Mes così è inadeguato, a fare fronte a questa emergenza. E’ uno strumento nato per choc asimetrici, noi stiamo attraversando uno tsunami di portata epocale.

Il Mes può essere in prospettiva se verrà snaturata e posto nell’ambito di un ampio ventaglio di interventi, senza condizionalità preventive o successive, può essere uno strumento fra gli altri che ci offriranno la possibilità di mettere in piedi una strategia europea.

I morti sono una ferita che mai potremo sanare.

Rimane il regime di vincoli che abbiamo predisposto. E’ in atto con la comuntià scientifica la possibilità di valutare, per quelli che hanno superato la malattia, come recuperarli alla piena operatività. Ma per ora non cambia nulla.

Se si esce di casa con un bambino rispettando le norme, per un motivo preciso e previsto dai decreti, si può fare.

Non c’è alcun motivo per portare a spasso un bambino in carrozzina, non va fatto e può essere imprudente”.

Esiste un Dpcm che dice che non è consentito uscire di casa se non per motivata ragione e tutto resta esattamente come è”.

Alberto Villani, membro del Comitato tecnico scientifico (Cts), in conferenza stampa alla Protezione civile dice: “Credo tutti si sentano contenti di stare in Italia e di essere italiani, credo nessuno vorrebbe stare in un altro Paese.

Nulla è cambiato da ultimo Dpcm, state a casa è il messaggio. Dobbiamo rispettare le normative vigenti, è auspicabile che in futuro qualcosa possa cambiare, quando e come lo stabilirà un prossimo Dpcm. Il picco è argomento di scarsissimo interesse, siamo in una situazione come una guerra, dobbiamo rispettare le indicazioni che ci vengono date.

Siamo fortunati a vivere in un Paese in cui la Costituzione tutela la salute, con tutte istituzioni solidissime che dicono cosa va fatto.

In tutto il mondo si parla di modello Italia per quello che stiamo facendo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: