George Soros dona un milione all’Ungheria contro il Coronavirus

Il finanziere George Soros ha annunciato un versamento di un milione di dollari per la lotta al Coronavirus nella sua Ungheria.

La donazione è stata effettuata attraverso la sua fondazione, la Open Society, da sempre osteggiata da Orbán, leader ungherese, che proprio ieri ha assunto i “pieni poteri”.

In una nota, Soros scrive: “Sono nato a Budapest, nel pieno della grande depressione, appena un decennio dopo che l’influenza spagnola aveva provocato migliaia di morti in città. Ho vissuto la Seconda guerra mondiale, il regime delle Croci frecciate, l’assedio della città. Ricordo cosa vuol dire vivere in condizioni estreme”.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: