Grecia, immigrati dalla Turchia: arriva l’EKO-Cobra

Tensioni nei Balcani, Grecia ed Austria cooperano per contenere l’immigrazione proveniente dalla Turchia.

Il governo Greco ha deciso, per contenere l’esodo, di far collaborare le proprie forze di frontiera con l’Unità Speciale EKO-Cobra, una delle migliori forze speciali di polizia del mondo.

Ad Evros, un tentativo di centinaia di immigrati irregolare che ha cercato di rompere il blocco europeo sul confine greco-turco ed entrare nel territorio greco.

A supportare l’esodo erano presente le autorità turche, le quali hanno agito in maniera aggressiva nei confronti delle forze di polizia greche, sparando persino fumogeni per ore.

Le forze dell’ordine greche, grazie all’Unità speciale EKO-Cobra, hanno stroncato il tentativo degli immigrati clandestini di attraversare il confine.

Stando ai resoconti delle Forze dell’ordine infatti, la polizia turca avrebbe rivelato il loro fastidio per la presenza di questi agenti, gli agenti turchi hanno chiesto ad alcuni membri dell’unità speciale: “Che cosa state facendo? Questo non è il vostro paese”, “Questo è il nostro paese. Stiamo difendendo i confini europei” replicano gli agenti austriaci.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: