La solidarietà del Sud e lo “schiaffo” a Feltri: l’esempio del Centro Odontoiatrico Solidale

Negli ultimi giorni si è discusso molto di un’affermazione del direttore di Libero, Vittorio Feltri, che dichiara che secondo lui “i meridionali sono inferiori”, la posizione è sempre la stessa, avere un chiarimento pubblico da parte del giornalista per identificare in cosa, secondo lui, una parte del Paese sia in qualche modo subordinata all’altra o per quale motivo antropologico gli abitanti del Mezzogiorno non raggiungano uno status di equità, almeno agli occhi del bergamasco, con chi invece è nato e risiede al Nord.

Ovviamente ci dissociamo da ogni insulto e di “tifo” ed è inutile alimentare polemiche sterili, ma è bene chiarire e specificare in che misura gli abitanti del Sud siano inferiori a quelli del Nord, se ovviamente il contesto è quello di maggiore efficienza in determinati settori, è indubbio che le parole del direttore siano andate a colpire un tasto giusto e preciso, tuttavia, nonostante in nessun modo credo ci sia una netta contrapposizione che possa identificare un cittadino in base alla sua area geografica di appartenenza, è bene raccontare anche il bello del Sud, come se fosse una normalità e non stupirsene quando accade e invece stigmatizzare e generalizzare per ogni questione che tragicamente colpisce la nostra terra.

Una terra ricca, senza dubbio.

Non è un mistero che la ricchezza maggiore di questa terra tuttavia è data dal proprio capitale sociale ed umano, a Napoli infatti, durante questo periodo di crisi economica dovuta alla quarantena forzata a causa della pandemia del Coronavirus, reti di associazioni e cittadini hanno offerto un bene che certamente non è quantificabile: la solidarietà.

Un elemento che non è mai mancato in questi luoghi, penso in questo caso al C.O.S, il Centro Odontoiatrico Sociale, una realtà sociale che presta servizio medico ad anziani che hanno la pensione minima o persone a basso reddito.

Il direttore sanitario, il Dott Mariano Ruzzini dichiara: “Il C.O.S è un idea di medicina solidale, un impegno quotidiano rivolto a una vasta platea di utenza e per utenza si parla di persone di ogni ceto sociale che devono ricorrere a cure specialistiche di natura odontoiatrica”.

Il Centro dal 2010 svolge la propria missione spesso in collaborazione con associazioni e con il Comune di Napoli proprio con il fine di dare assistenza medica a coloro che non possono permettersi di scegliere se poter fare un’operazione o pagare l’affitto.

Il Clinical Manager, Antonio Acierno infatti, dichiara: “Questo è possibile perché il centro eroga prestazioni di alto profilo potendo garantire in perfetta sicurezza, in momento Covid-19 tutte le necessarie prestazioni e riabilitazioni protesiche a tutti i livelli sia di una protesi totale removibile sino ad arrivare a interventi riabilitativi con soluzioni di implantologia e con soluzioni di avanguardia utilizzando metodiche digitali tutta tecnologia che si può trovare presso strutture di rinomata fama che si rivolgono a un ristretto numero di potenziali pazienti in grado di sostenere costi elevati”.

Con lo strumento dell’Odontocard gli abitanti del quartere in cui ha sede il Centro hanno la possibilità di eseguire 8 prestazioni dentali ad un prezzo più che modico: 56€ totali.

Lo scopo futuro (e la speranza) è quella di aumentare il bacino di utenza dei servizi sociali, estendendolo a settori come logopedia, psicomotricità e psicologia.

Questo è solo un appello ai media nazionali che trasmettono un’immagine del Sud a volte mistificata: il meridione ha molto da offrire. In alcun modo si vuole nascondere tuttavia il marcio che risiede in questa terra, come in tutta Italia, quantomeno è necessario differenziare, smetterla di generalizzare e banalizzare e cercare piuttosto, di collaborare.

Sostieni l’informazione libera

Non abbiamo sponsor o editori, l’unico modo per continuare a trasmettere i nostri contenuti, a ripulire l’informazione e continuare ad essere liberi ed indipendenti è grazie alle donazioni. Se ti piacciono i nostri contenuti offrici un caffè.

€1,00

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: