Infermiera e consigliere Lombardia: “È da criminali non riconoscere gli errori, siamo responsabili dei morti”

Sostieni l’informazione libera

Non abbiamo sponsor o editori, l’unico modo per continuare a trasmettere i nostri contenuti, a ripulire l’informazione e continuare ad essere liberi ed indipendenti è grazie alle donazioni. Se ti piacciono i nostri contenuti offrici un caffè.

€1,00

Maria Rozza, infermiera e consigliere regionale della Regione Lombardia in forza al Partito Democratico, ha dichiarato: “Io mi sento in prima persona responsabile degli 11mila morti della Lombardia perché appartengo a questa istituzione e perché fino al 20 marzo io e i miei colleghi abbiamo scelto la strada di non fare polemica, di non dire ‘state sbagliando’.

Io sono responsabile quanto voi perché non ve l’ho detto. Anche se vi abbiamo mandato il 3 marzo una lettera dicendovi di fare ospedali Covid e di non mandare in giro pazienti per tutta la Lombardia. Io qui non ho sentito dire ‘sì, abbiamo fatto degli errori’. Sarebbe normale. Drammatico e criminale, però, è fare degli errori non riconoscerli e ripeterli”.

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: