D’Errico: “Usiamo i beni confiscati per creare lavoro”

Destinare i beni confiscati alla camorra a giovani per avviare le proprie attività. Sembrerebbe la prassi ma oggi ancora, a causa della burocrazia e di vere e proprie strutture criminali, non è così.

“Perché accettiamo questa cosa come se fosse normale, perché?” esordisce così Davide D’Errico, fondatore di Opportunity onlus durante un evento dell’Arrevotiamo tour.

“È arrivato il tempo di noi giovani, di chi ha studiato, di chi si vuole impegnare, di chi ha un sogno e lo vuole realizzare nella sua terra” prosegue.

Opportunity è la onlus anticamorra più giovane d’Italia ed attualmente gestisce due beni confiscati all’organizzazione criminale nel rione Sanità di Napoli. Un progetto serio e sul territorio da anni che ha trasformato una piazza di spaccio nel primo vicolo della cultura d’Italia.

 

Pubblicato da Federico D'Addato

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università di Napoli l'Orientale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: